10 PM

Ho il bisogno fisico di ritornare in Corea, non è un capriccio o altro, semplicemente devo ritornare là. Sono passati due anni e ancora mi sembra ieri di essere arrivata piena di sorpresa e di tanta gioia all’aeroporto di Incheon. Giorno dopo giorno vedo aerei decollare e atterrare e vorrei essere io, al posto di tutti quei passeggeri che seguono il loro sogno o semplicemente la voglia del momento. Vorrei essere io, solo vorrei essere io a partire. La Corea è là, che mi aspetta in un certo senso, il luogo dei miei sogni, la vita non è mai perfetta e i problemi ci sono sempre, eppure in quei due mesi mi sono sentita bene, serena e felice, felice di essere partita da sola, felice di aver realizzato da sola questa avventura e ora desiderosa di rifarla.

I soldi. La distanza. La famiglia.

Preoccupazioni che allentano tale desiderio, lo rendono insicuro, eppure è sempre lì, nel profondo che ribolle e chiede di essere ascoltato.

Voglio partire. Lasciatemi partire. Perché rimandare? Perché aspettare?

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s